Cattedrale e Chiostro di Cefalù

Cattedrale e Chiostro di Cefalù

  • Anteprima

Cattedrale e Chiostro di Cefalù

La cattedrale di Cefalù, patrimonio Unesco, si trova in posizione di predominanza sul centro abitato marinaro, ed è sovrastata da un'alta rupe chiamata la Rocca di Cefalù. La cattedrale fu fondata da Ruggero II nel 1131 per testimoniare la potenza degli Altavilla che aveva riconquistato la corona della Sicilia. La cattedrale presenta elementi arabi, greci e latini per testimoniare l'unione delle varie culture presenti in Sicilia nel Regno appena fondato. Il progetto era già definito alla morte di Ruggero nel 1154 ma la consacrazione della chiesa avvenne solo nel 1267 e la sua copertura fu completata solo alla fine del secolo.

La facciata del 1240 è racchiusa da due torri la cui costruzione è coeva a quella del resto della chiesa. Di derivazione normanna, le pesanti torri, assieme alla posizione sopraelevata della chiesa, forniscono alla facciata della cattedrale l'aspetto di un castello. Al vertice si trovano due celle campanarie. La sezione superiore della facciata è riccamente decorata da due serie di archivolti scolpiti, mentre al di sotto del portico a tre arcate si trova il portale reale con una ricca, anche se consunta, decorazione marmorea.

Il fianco destro della chiesa è decorato da lesene che racchiudono le finestre e su questo lato è addossata una galleria superstite del chiostro, il quale costituisce il modello sul quale è stato costruito quello della cattedrale di Monreale. La galleria è sorretta da colonne binate e quadruple agli angoli coi fusti lisci e capitelli dagli stili variegati: decorazioni a putti e animali, istoriati con scene della Genesi, decorato con mostri rettiliformi con volti femminili, raffigurazioni di acrobati e molti con decorazioni vegetali. Le colonne sono collegate tra loro da archi a sesto acuto di gusto islamico. Nell'angolo nord-ovest si trovava in origine una fontana che oggi è conservata nei depositi della cattedrale in attesa di restauro.

L'interno è a pianta basilicale, a croce latina con tre absidi e tre navate separate da archi di sagoma arabeggiante. I capitelli ed i basamenti marmorei sono di epoca romana, forse del secondo secolo d.C., provenienti da templi pagani. Le navate hanno una copertura a capriate lignee con travi dipinti con animali fantastici, opera di maestranze arabe.

La figura dominante è il Cristo Pantocratore, posto nella parte alta dell'abside centrale. La decorazione a mosaico fu realizzata entro il 1170 e nel seicento furono arricchite le pareti laterali con degli stucchi. I mosaici presenti nella cattedrale non erano previsti nel progetto iniziale di Ruggero e ma furono aggiunti poco prima della sua morte. Attualmente i mosaici sono ordinati in quattro fasce delimitate orizzontalmente e verticalmente da cornici e geometrie. Va sottolineato l'uso di tessere in madreperla, uso raro anche per l'oriente.

Cultura
Spiritualità
Storia ed Archeologia
Luogo
Cefalù
Stagioni consigliate
Primavera | Estate | Autunno | Inverno

Ti potrebbero interessare anche...


Foto scattate dagli utenti

  • Unione Europea
  • Repubblica Italiana
  • Regione Sicilia
  • Po Fesr
  • Madonie